buscar

Attualità tecnologica
Il presente di EDICOM è la migliore garanzia per il Vostro futuro

Qual è il coefficiente digitale delle aziende?

28/06/2017

Digitization

Circa il 52% dei dirigenti ritiene che il grado di digitalizzazione delle proprie aziende sia alto o molto alto. Questa è una delle conclusioni tratte dalla X Inchiesta internazionale sul Coefficiente digitale delle aziende, pubblicata recentemente dalla società di consulenza PwC. Anche se questo dato può sembrare piuttosto elevato, è certo che dall'ultimo rapporto contenente i dati relativi al 2015, ha subito una  caduta di 15 punti.

Le aziende hanno fatto passi indietro nella trasformazione digitale?

La diminuzione nella percezione del livello di digitalizzazione delle proprie aziende da parte degli Amministratori delegati non corrisponde a una minore implementazione tecnologica nel mondo degli affari. Secondo PwC, questo calo è da ricondursi a tre fattori:

  • Il primo è l'aumento della conoscenza tecnologica delle aziende e la maggior consapevolezza della strada ancora da percorrere.
  • In secondo luogo, i dirigenti ora sanno bene che la trasformazione digitale non è interesse esclusivo dell'area IT, ma deve riguardare tutti i reparti
  • Infine, l'evoluzione digitale è estremamente rapida e la gamma di nuove tecnologie che quotidianamente proliferano è molto vasta, come ad esempio l'intelligenza artificiale, per cui il mondo degli affari e del commercio non si sente pronto.

Questo scenario ha fatto sì che la fiducia verso le capacità tecnologiche delle aziende sia scesa sotto il minimo. Anche in questa situazione si registra però un miglioramento nello sforzo profuso verso la trasformazione digitale. Di fatto, il 66% degli intervistati afferma di aver implementato una strategia di digitalizzazione che include procedure aziendali e IT, rispetto al 54% del 2015.

Inoltre, l'80% di loro ritiene che l'identificazione delle opportunità di digitalizzazione sia una parte fondamentale dell'innovazione nel mondo degli affari. Solamente il 43% però può contare su un team dedicato alla trasformazione digitale. Lo scenario dipinto da questi dati vede le aziende avanzare, anche se non così rapidamente, per riuscire ad adattarsi alle tecnologie emergenti.

Cosa sperano di ottenere le aziende grazie alla trasformazione digitale?

Nell'inchiesta, la maggior parte dei dirigenti ha affermato come l'aumento degli introiti fosse il risultato principale che si sperava di raggiungere grazie agli investimenti tecnologici. In totale, la percentuale è stata del 57%, rispetto al 45% del 2015. L'aumento dei profitti (12%) e il contenimento dei costi (7%) sono gli altri due risultati indicati come desiderabili.

Da notare come il miglioramento dell'esperienza cliente e l'innovazione dei prodotti si siano piazzati agli ultimi posti, rispettivamente con il 10% e il 2% delle preferenze. Entrambi i risultati hanno subito un calo rispetto al 2015, quando questi erano ritenuti desiderabili dal 25% e dal 5% degli intervistati.

 Consolidare, prima di innovare

Negli ultimi 10 anni la percentuale di investimenti nelle tecnologie emergenti da parte delle aziende si è mantenuta praticamente immutata. Nel 2007 era pari al 16,8% del totale degli investimenti IT, oggi al 17,9%. La maggior parte di questa percentuale viene riservata all'Internet delle cose (73%), all'intelligenza artificiale (54%) e alla robotica (15%).

La priorità digitale per le imprese oggi è però un'altra. Il loro obiettivo è quello di consolidare o implementare tecnologie volte ad automatizzare i processi di lavoro e a ottimizzare le operazioni. Due propositi molto utili affinché possano assumere rilevanza soluzioni quali il cloud computing, la conservazione elettronica o l'EDI.

Vuole saperne di più?


Richieda maggiori informazioni

Tags

Cloud Computing B2B Cloud Platform EDI ASP-SaaS e-Invoicing GDSN EMCS VAN OFTP2 AS2 Certification Authority Digital Signature Outsourcing SLA Software EDICOM Events SaaS-ASP Corporate Information HUB GS1 CFDI APP Associated Facturae Data Sync partners EDICOM Retail public administrations Acreditations Web Portal EDI NF-e einvoicing Partner Web Portal SAP EDI Health Edicomdata ediwin CRP EBI Facture Demat EDI Travel B2B EDICOMNet edi logistics SAFT-PT business@mail EDI Manufacturers TSD UE 1169/2011 epayrolls SEPA factura electronica Conservazione Sostitutiva edi automotive customer support center rg1169 e-billing e-awb fattura pa UE 1169/201 Portail Chorus compliance eAWB xml-cargo peppol iata e-cargo facturación electrónica Cargo-XML EDICOMAir EDI Auto b2g eprocurement IVA ELECTRÓNICO HORECA sii SII AEAT Expert Analysis Switzerland NHS edi academy EDICOM LTA paperless OFTP EDI Web dématérialisation fiscale colombia SAF-T VAT DESADV ASN Fatture B2B SDI Chorus Pro moda Italia suiza swisscom conextrade interoperabilidad suministro inmediato de información european union digitalización settore sanitario openpeppol global einvoicing edicom sii VAT compliance air freight sector UNCTAD Orders peppol network peppol standards peppol european union tendencias interoperability interconexión factuurcongress SINTEL Brasil interoperabilidade e-procurement trends digitization digital transformation SaaS latam cybersecurity white paper FatturaPA factura electrónica colombia fashion eIDAS e-archiving ebimap SME EDICOMLta e-commerce fattura b2b B2B e-Invoicing GDPR RTIR FACe FACeB2B portugal blockchain ItalyNSO business@mailPharma vat compliance ar EDIHOSP EDICOMSignADoc

Seguici su

  • linkedin
  • rss