buscar

Attualità tecnologica
Il presente di EDICOM è la migliore garanzia per il Vostro futuro

La Germania si prepara ad adottare lo standard PEPPOL nella gestione dell’ e-Procurement

17/12/2018

germany peppol

L’utilizzo dello standard PEPPOL è costantemente in crescita in Europa, dato che sempre più Paesi hanno deciso di utilizzarlo per la fatturazione elettronica nei processi di e-Procurement.

In seguito alla Direttiva 2014/55/UE, il Consiglio di pianificazione IT tedesco ha deciso di implementare PEPPOL per le fatture elettroniche scambiate con le autorità pubbliche del Paese. La decisione relativa le tempistiche di implementazione e le specifiche tecniche per l’utilizzo della rete eDelivery PEPPOL da parte delle autorità federali, regionali e locali dovrebbe essere presa nel mese di ottobre 2018.

Inoltre, l’ufficio di coordinamento per gli standard IT (KoSIT), ha assunto il ruolo di PEPPOL  Authority per agevolare l’utilizzo del servizio in Germania. KoSIT è diventata la decima autorità PEPPOL in Europa. Tuttavia, verrà ancora utilizzato il formato tedesco XRechnung negli appalti pubblici, dato che la pubblica amministrazione dovrà ancora poter ricevere ed elaborare le fatture in questo formato.

Per quanto riguarda le autorità nazionali, potranno accettare anche altri formati insieme al XRechnung o utilizzare altri canali di scambio delle fatture elettroniche oltre a quello PEPPOL.

Come viene descritto sul sito di PEPPOL, le prossime fasi del progetto consistono nel definire la struttura dell’autorità PEPPOL tedesca e trascrivere il tracciato XRechnung CIUS nel documento tecnico del PEPPOL BIS Billing 3.0 CIUS. A supporto della definizione delle regole tecniche e delle tempistiche di adesione alla rete PEPPOL eDelivery, che dovrebbero essere pronte per il  mese di ottobre, il KoSIT ha deciso di coinvolgere i principali stakeholders tedeschi.

Altri Paesi che hanno già adottato PEPPOL

Come parte dell’ NHS e-Procurement Strategy  nel Regno Unito, le aziende appartenenti al settore sanitario devono unirsi a PEPPOL Access Point certificati per poter emettere le fatture e ricevere gli ordini. Devono quindi adeguare i loro sistemi interni alle comunicazioni elettroniche mediante la piattaforma PEPPOL.

--> Scarica il White Paper sull’ NHS e-Procurement Strategy  per scoprire gli obblighi di questo progetto, come puoi adeguarti e come funziona.

Anche l’Irlanda è diventata da poco una PEPPOL Authority. L’Office of Government Procurement (OGP) opererà come una vera e propria autorità PEPPOL, e attualmente sta lavorando per stabilire un accordo quadro nazionale con le soluzioni disponibili in commercio per facilitare l’accesso degli enti del settore pubblico alle risorse necessarie ai nuovi adeguamenti.

Anche l’Italia utilizza l’infrastruttura PEPPOL nel settore sanitario. Entro il 2018, il governo ha in programma di richiedere a tutti i fornitori del settore pubblico di essere in grado di ricevere gli ordini in formato elettronico mediante la piattaforma NSO (Nodo Smistamento Ordini). Lo standard scelto è quello PEPPOL, uno standard europeo interoperabile, che sta prendendo sempre più piede in molte iniziative di e-Procurement in tutta l’Unione Europea.

PEPPOL viene spesso utilizzato anche nella maggior parte dei Paesi del nord. Ad esempio, come parte dell’implementazione della Direttiva europea per la fatturazione elettronica nella legislazione danese, l’Agenzia per la digitalizzazione della Danimarca sta progettando l’integrazione di NemHandel e PEPPOL nei prossimi anni. In Norvegia le pubbliche amministrazioni utilizzano la rete PEPPOL per la ricezione delle fatture. Sia le pubbliche amministrazioni che i fornitori possono scegliere il loro Access Point tra i vari fornitori certificati.

EDICOM, un PEPPOL Access Point certificato

Essere un PEPPOL Acces Point o un terzo autorizzato, ha consentito a EDICOM di collegarsi alla piattaforma PEPPOL, in cui le aziende private e gli enti governativi in Europa possono scambiare documenti digitali di qualsiasi tipo. Inoltre, EDICOM dispone anche della certificazione SMP (Service Metadata Publisher) per gestire la propria infrastruttura identificativa nella rete PEPPOL collegata al SML (Service Metadata Locator).

EDICOM gestisce la propria tecnologia PEPPOL in modo del tutto indipendente da parti terze, garantendo la massima flessibilità e velocità nel rispondere alla domanda dei mercati che hanno implementato gli standard PEPPOL.

  • Scarica il White Paper di PEPPOL

La rete eDelivery PEPPOL si sta preparando al protocollo per le comunicazioni AS4

OpenPEPPOL e CEF hanno confermato che la fase di introduzione del protocollo per lo scambio di informazioni AS4 è stata completata con successo. L’adozione del protocollo AS4 nella rete PEPPOL è parte di un processo di transizione ben definito, per minimizzare i rischi che potrebbero presentarsi con l’implementazione di un nuovo protocollo.

EDICOM, in qualità di fornitore tecnologico specializzato nello scambio di informazioni elettroniche, dispone del proprio server AS, accessibile a tutti i clienti che hanno bisogno di collegamenti AS con i loro agenti. Recentemente, EDICOM ha ottenuto una certificazione per il suo server AS (EAS Server) dall’Unione europea, avendo osservato tutti i requisiti e le specifiche tecniche e di sicurezza. Il server AS di EDICOM dispone anche del certificato per l’interoperabilità del Drummond Group, che garantisce uno scambio sicuro di informazioni attraverso le soluzioni EDICOM utilizzando il protocollo AS2.

EDICOM è pronta a utilizzare il protocollo AS4 con tutti quei clienti che lo desiderano o che ne hanno bisogno per comunicare con i loro partner.

Vuole saperne di più?


Richieda maggiori informazioni

Tags

Cloud Computing B2B Cloud Platform EDI ASP-SaaS e-Invoicing GDSN EMCS VAN OFTP2 AS2 Certification Authority Digital Signature Outsourcing SLA Software EDICOM Events SaaS-ASP Corporate Information HUB GS1 CFDI APP Associated Facturae Data Sync partners EDICOM Retail public administrations Acreditations Web Portal EDI NF-e einvoicing Partner Web Portal SAP EDI Health Edicomdata ediwin CRP EBI Facture Demat EDI Travel B2B EDICOMNet edi logistics SAFT-PT business@mail EDI Manufacturers TSD UE 1169/2011 epayrolls SEPA factura electronica Conservazione Sostitutiva edi automotive customer support center rg1169 e-billing e-awb fattura pa UE 1169/201 Portail Chorus compliance eAWB xml-cargo peppol iata e-cargo facturación electrónica Cargo-XML EDICOMAir EDI Auto b2g eprocurement IVA ELECTRÓNICO HORECA sii SII AEAT Expert Analysis Switzerland NHS edi academy EDICOM LTA paperless OFTP EDI Web dématérialisation fiscale colombia SAF-T VAT DESADV ASN Fatture B2B SDI Chorus Pro moda Italia suiza swisscom conextrade interoperabilidad suministro inmediato de información european union digitalización settore sanitario openpeppol global einvoicing edicom sii VAT compliance air freight sector UNCTAD Orders peppol network peppol standards peppol european union tendencias interoperability interconexión factuurcongress SINTEL Brasil interoperabilidade e-procurement trends digitization digital transformation SaaS latam cybersecurity white paper FatturaPA factura electrónica colombia fashion eIDAS e-archiving ebimap SME EDICOMLta e-commerce fattura b2b B2B e-Invoicing GDPR RTIR FACe FACeB2B portugal blockchain ItalyNSO business@mailPharma

Seguici su

  • linkedin
  • rss