buscar

Attualità tecnologica
Il presente di EDICOM è la migliore garanzia per il Vostro futuro

SEPA: Le chiavi di accesso all'area unica dei pagamenti in euro

19/12/2013

SEPA (single euro payments area)

Sono trascorsi cinque anni da quando l'Unione Europea (UE) ha avviato l'iniziativa denominata SEPA (Single Euro Payment Area), rivolta a privati e aziende di tutti i Paesi, affinché potessero effettuare le proprie operazioni finanziarie alle stesse condizioni, indipendentemente dal luogo in cui si trovassero. Un nuovo sistema che consente, per esempio, di eseguire trasferimenti internazionali con le stesse commissioni verso tutti i Paesi aderenti al progetto, vale a dire, i 28 Stati membri dell'UE, oltre a Islanda, Principato del Liechtenstein, Norvegia, Svizzera e Principato di Monaco.

Il termine per la migrazione verso questo nuovo schema scade l'1 febbraio 2014, anche se, a causa dei cambiamenti che comporta, e stando a un rapporto della Banca Centrale Europea, fino allo scorso mese di ottobre solo il 6% delle aziende europee si è uniformato ai criteri della SEPA. È importante tenere presente che l'area unica dei pagamenti in euro interessa differenti reparti aziendali, come IT, Tesoreria, Commerciale o Risorse Umane. Inoltre, è fondamentale adeguarsi a questa normativa affinché il prossimo anno le aziende siano in grado di eseguire le proprie consuete attività di incasso e pagamento.

 

Quali cambiamenti comporta la Single Euro Payment Area?

  • Il conto bancario è identificato dall'IBAN (International Bank Account Number), anziché dal numero di numero di conto corrente, come accade attualmente
  • È necessario utilizzare il formato XML (SEPA 20022 ISO) per lo scambio degli archivi con le istituzioni bancarie
  • Con un unico conto è possibile gestire tutti i pagamenti e gli incassi che si effettuano con qualsiasi Paese dell'area SEPA
  • Le commissioni per i pagamenti transfrontalieri sono uguali a quelle delle equivalenti transazioni nazionali
  • Alle aziende occorre un'autorizzazione da parte dei propri Clienti (mandato) per emettere fatture ed eseguire l'incasso mediante addebito sui relativi conti. Il mandato è un codice univoco che obbliga il debitore nei confronti dell'azienda emittente dell'addebito
  • Le rimesse interbancarie dirette sono sostituite dagli addebiti diretti SEPA, disponibili secondo due schemi differenti:
  • Base o CORE (per aziende e privati), il cui funzionamento è molto simile alle attuali RID
  • B2B (per aziende e lavoratori autonomi), con termini per il rimborso di gran lunga inferiori rispetto a quelli attuali (2 giorni lavorativi)

Quali sono i vantaggi?

Le principali beneficiarie della SEPA sono le aziende multinazionali che operano in diversi mercati dell'area unica dei pagamenti in euro, sebbene traggano dei vantaggi da questa iniziativa anche le PMI, poiché consentirà loro di rendere più efficienti i processi di elaborazione elettronica e, laddove necessario, offrirà maggiori possibilità di internazionalizzarsi.

Potremmo riassumere i benefici della SEPA in questi tre aspetti:

  • Riduzione dei costi associata alla standardizzazione dei processi e alla differenza delle commissioni tra diverse istituzioni bancarie d'Europa.
  • Centralizzazione di pagamenti e incassi transfrontalieri, determinando quindi una maggiore efficienza.
  • Diminuzione dei ritardi nei pagamenti.

Quale soluzione offre EDICOM?

EDICOM ha creato una soluzione per aziende e privati che consente di automatizzare interamente il processo di generazione dei crediti bancari, conforme al nuovo schema XML richiesto dall'Unione Europa.

Questo software estrae i dati dall'ERP o sistema di gestione della tesoreria, li sottopone a un processo di trasformazione al formato XML e certifica in automatico che il file contiene i campi specificati come obbligatori. In seguito, il file viene integrato direttamente nel sistema di gestione interno per essere inviato alle istituzioni bancarie con la totale sicurezza di accettazione.

Ulteriori informazioni sono disponibili su EDICOM SEPA Platform.

Vuole saperne di più?


Richieda maggiori informazioni

Tags

Cloud Computing B2B Cloud Platform EDI ASP-SaaS e-Invoicing GDSN EMCS VAN OFTP2 AS2 Certification Authority Digital Signature Outsourcing SLA Software EDICOM Events SaaS-ASP Corporate Information HUB GS1 CFDI APP Associated Facturae Data Sync partners EDICOM Retail public administrations Acreditations Web Portal EDI NF-e einvoicing Partner Web Portal SAP EDI Health Edicomdata ediwin CRP EBI Facture Demat EDI Travel B2B EDICOMNet edi logistics SAFT-PT business@mail EDI Manufacturers TSD UE 1169/2011 epayrolls SEPA factura electronica Conservazione Sostitutiva edi automotive customer support center rg1169 e-billing e-awb fattura pa UE 1169/201 Portail Chorus compliance eAWB xml-cargo peppol iata e-cargo facturación electrónica Cargo-XML EDICOMAir EDI Auto b2g eprocurement IVA ELECTRÓNICO HORECA sii SII AEAT Expert Analysis Switzerland NHS edi academy EDICOM LTA paperless OFTP EDI Web dématérialisation fiscale colombia SAF-T VAT DESADV ASN Fatture B2B SDI Chorus Pro moda Italia suiza swisscom conextrade interoperabilidad suministro inmediato de información european union digitalización settore sanitario openpeppol global einvoicing edicom sii VAT compliance air freight sector UNCTAD Orders peppol network peppol standards peppol european union tendencias interoperability interconexión factuurcongress SINTEL Brasil interoperabilidade e-procurement trends digitization digital transformation SaaS latam cybersecurity white paper FatturaPA factura electrónica colombia fashion eIDAS e-archiving ebimap SME EDICOMLta e-commerce fattura b2b B2B e-Invoicing GDPR RTIR FACe FACeB2B portugal blockchain ItalyNSO business@mailPharma vat compliance ar EDIHOSP

Seguici su

  • linkedin
  • rss